Caricamento del giocatore ...

Animazione giapponese nel 1929

Questo è un adattamento di un racconto popolare dal monogatari Uji shui.
La storia va, un uomo che ha una faccia piuttosto sconveniente va in montagna a raccogliere legna da ardere. Si mette al riparo dalla tempesta in una conca di un albero dove si addormenta. Si sveglia al suono della musica, indaga sperando di trovare persone ma invece inciampa sui demoni. [a volte raffigurato come Oni, eccoli Tengu (yamabushi e karasu tengu] Si unisce alla danza con grande sorpresa dei demoni.
Il demone capo era divertito dalla sua danza e compiaciuto dalla sua disposizione gentile e gli chiede di tornare di nuovo. Come forma di assicurazione hanno bisogno di qualcosa di suo prezioso per garantire il suo ritorno. La wen sulla sua faccia è chiamata fukurami in giapponese, fuku che significa fortuna (è una specie di gioco di parole) sembra una scelta probabile. L'uomo è abbastanza intelligente da tenere il passo con la loro conversazione e si mostra riluttante a separarsene.
Ora i demoni lo richiedono e prontamente viene rimosso. Anche il vicino dell'uomo ha una wen che vuole che se ne vada così, nell'altro posto va sulla montagna e balla per i demoni. Non mostra il dovuto rispetto ed è un ballerino generalmente povero, quindi i demoni gli restituiscono la wen.

lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *