Caricamento del giocatore ...

Il pubblico ministero scopre che l'accusato è a casa del denunciante durante l'udienza Zoom

Durante un'udienza preliminare tenutasi sul software di videoconferenza Zoom, di una donna picchiata dal suo ragazzo, il procuratore aggiunto ritiene sospetto il comportamento del denunciante, e poi sospetta che l'accusata si trovi nella sua stessa stanza.
Interrompe l'udienza e la riferisce al giudice che chiede a tutti l'indirizzo in cui si trovano, poi nonostante le risposte confuse dell'imputato, la polizia interviene a casa del denunciante a seguito della chiamata del poliziotto che si trova al centro dello schermo.

lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *